Gli operatori di Polizia Penitenziaria che giornalmente sono impegnati in servizio  intramurario e/o traduzione e piantonamento, danno loro malgrado, un impatto visivo del Corpo un po’ surreale, se si accostano più unità, una vicina all’altra  ci accorge che  nessun operatore è vestito nello stesso modo;  divise di foggia e colore diverso, senza parlare delle camice o delle scarpe, spesso  acquistate dallo stesso personale. L’Amministrazione ha profuso, impegnato tempo e risorse per disciplina di distribuzione del vestiario; la tempistica e la durata di ogni capo; come e quando debba avvenire la distribuzione e/o sostituzione in caso di fuori uso e ha anche emanato esplicite disposizioni di come vanno indossati i vari capi in base correlato da un copioso book fotografico. Peccato che però in tutta questa attività si sia tralasciata la pur essenziale opera di distribuzione del vestiario sul territorio. La UILPA Polizia Penitenziaria è intervenuta al fine di ripristinare la corretta distribuzione del vestiario in Regione Lombardia.

IN ALLEGATO RISPOSTA ALLA NOTA UILPA POLIZIA PENITENZIARIA