Milano

AREA B E C MILANO E FORZE DELL'ORDINE: COMUNICATO STAMPA !!

"Le nuove disposizioni del Comune di Milano in relazione alle deroghe degli accessi nelle aree B e C stanno generando problemi e contestazioni nell'ambito del personale appartenente alle Forze dell'Ordine e di Soccorso Pubblico. Alcune tipologie di figire professionali, come quelli di tale comparto non dovrebbero avere alcuna limitazione negli accessi, per ovvie ragioni di opportunità. La UILPA Polizia Penitenziaria, la UIL Sicurezza e la UIL Vigili del Fuoco, ne spiegano le ragioni nell'allegato comunicato stampa"

Allegati:
Scarica questo file (comunicato stampa-1.pdf)comunicato stampa-1.pdf[ ]213 kB

BOLLATE: AGENTE SEQUESTRATO

"E' accaduto ieri sera presso la Casa di Reclusione di Milano Bollate. Un agente di Polizia Penitenziaria è stato sequestrato da due detenuti mentre venivano accompagnati in infermeria per riferito malore. I due soggetti si sono serviti di lamette e forbici per bloccare l'agente. I dettagli nel comunicato stampa della UIL PA Polizia Penitenziaria"

Allegati:
Scarica questo file (Stampa -Sequestro Bollate.pdf)Stampa -Sequestro Bollate.pdf[ ]138 kB

PALAZZO DI GIUSTIZIA MILANO: POLIZIA PENITENZIARIA SALVA DETENUTO DA MORTE CERTA

"Nella mattinata odierna presso il Tribunale di Milano la Polizia Penitenziaria del Reparto di Pavia ha salvato la vita a un detenuto che voleva lanciarsi dal 7° piano del Palazzo di Giustizia. Il soggetto dopo aver sentito la sentenza di condanna ha tentato il suicidio, ma il personale di scorta è riuscito a bloccarlo. I dettagli nel comunicato stampa"

AGENTI AGGREDITI A OPERA: APPELLO DELLA UIL !!

"Cominciano ad essere troppi gli episodi di aggressioni ai danni degli agenti di Polizia Penitenziaria della CR Opera. L'ultimo verificatosi lunedi 7 ha coinvolto più persone ed ha suscitato una dura reazione della UILPA Polizia Penitenziaria. Ecco il comunicato stampa che decrive i fatti. Nell'analisi del Segretario Regionale Madonia un chiaro appello alla politica: stare vicini al personale oppure continuare ad essere latitanti"