"Presso la Casa Circondariale di Bergamo si rileva che l'assegnazione del personale agli incarichi c.d. fissi viene fatta arbitrariamente, senza attuare le procedure previste (interpelli, graduatorie ecc.). Inoltre, per taluni posti di servizio il personale, il principio di rotazione non è affatto applicato. Questo ed altro nella nota della UIL di Bergamo"

"Il riscontro del Direttore"