"Presso la Casa Circondariale di Bergamo diverse unità di Polizia Penitenziaria hanno il tesserino di riconoscimento del corpo abbondantemente scaduto. La UIL rammenta, fa notare la questione e sollecita l'attivazione delle procedure per il rinnovo"

La (strana) risposta della Direzione