"Alcune scelte operative, piuttosto anomale, costringono il segretario provinciale della UIL, Zampa, ad intervenire ed interessare il Direttore della Casa Circondariale di Brescia al fine di adottare utili provvedimenti. In effetti quella di prevedere una programmazione improvvisa di un turno notturno ad un'unità che il giorno dopo ne avrebbe espletato un altro, sembra davvero una decisione senza alcuna logica"

Il riscontro della Direzione