"Nonostante la più volte richiamata carenza di sottufficiali, la Direzione della Casa Circondariale di Brescia ha "inventato" un interpello per Coordinatore Ufficio segreteria aperto al ruolo degli ispettori e a quello dei sovrintendenti, sostenendo che l'attuale Capo Area non può fare quello che ha sempre fatto. Invece la Polizia Penitenziaria può fare quello che non gli compete per legge? Ecco la nota con le ragioni della contestazione"