"In data 4 dicembre la UIL ha sollevato l'inopportunità circa l'indizione di un interpello (leggi la nota) per assegnare un sottufficiale presso l'ufficio segreteria della Casa Circondariale di Brescia, per la nota carenza di organico nei rispettivi ruoli alle mansioni istituzionali. Il Direttore, oltre a non rispondere alla corrispondenza, ha già assegnato un sovrintendente senza neanche rendere pubbliche le procedure (graduatorie, provvedimenti ecc.). Inevitabile l'intervento della Segreteria Regionale"