"Presso la Casa Circondariale di Brescia Canton Monbello chi osa relazionare nei contronti dei detenuti che non rispettano le regole, rischia di essere spostato di settore. Nel contempo, colui che ha infranto le regole viene "premiato". Ecco l'intervento di Madonia, Segretario Regionale della UIL, su un aspetto gestionale che, se confermato, ha davvero dell'incredibile"