"Proprio alcuni giorni fa la UIL aveva sollevato perplessità sull'imparzialità del Direttore della Casa Circondariale di Brescia (leggi nota). Il riscontro fornito dallo stesso dirigente, anzichè distendere il clima, esaspera ulteriormente i toni. A parere della UIL, trattasi di una gravissima scorrettezza, alla quale bisogna rispondere proclamando lo stato di agitazione"