"Presso la Casa Circondariale di Brescia, la UIL solleva la presenza di alcune anomalie nel servizio presso la "Sala Avvocati" dell'Istituto, nel quale le procedure non sembrano essere fluide, facendo particolare riferimento all'aggiornamento delle nomine dei difensori al fascicolo degli utenti e, conseguentemente, all'AFIS"