"Il Direttore della Casa Circondariale di Brescia ha recentemente accolto un'istanza avanzata da una unità di Polizia Penitenziaria volta ad ottenere la rimozione dall'incarico di matricolista. Fin qui tutto apparentemente normale. Se non fosse che un'altra unità ne aveva fatto richiesta prima e non è stata per nulla considerata. La UIL, con la nota allegata, chiede alla Direzione di non trattare il personale con pesi e misure differenti e di accogliere immediatamente la richiesta pendente"

"Il riscontro del Direttore che assicura di accogliere anche l'altra richiesta"