"L'ufficio matricola della Casa Circondariale di Brescia sta vivendo un periodo di particolare difficoltà operativa, tenuto conto anche delle diverse assenze a vario titolo e che la presenza di soli quattro addetti non può certamente sostenere carico e ritmi di lavoro. Ancora riproposto il problema del sostituto del Coordinatore. Insomma, una situazione che costringe la UIL ad intervenire e a chiedere soluzioni"

Il riscontro del Direttore