"Nonostante la predisposizione di un apposito tavolo tecnico permanente con le OO.SS., finalizzato alla rivisitazione dell'organizzazione del lavoro, e gli ottimi risultati conseguiti fino ad oggi, la Direzione della CC di Como ha cominciato ad assumere provvedimenti unilaterali, in barba a quanto concordato. La UIL, con la nota odierna, rammenta gli impegni assunti dalla Direzione e le previsioni normative in materia di informazione preventiva ed esame con le OO.SS.. Chiede inoltre di sospendere l'applicazione degli O.d.S. emanati" 

"Il riscontro della Direzione. Due mesi e mezzo per non dire nulla"