"Un altro intervento nelle stesso giorno da parte della UIL di Como. L'attività di studio operata sui servisi espletati dal personale di Polizia Penitenziaria femminile ha fatto rilevare diverse anomalie e sperequazioni sulla distribuzione dei turni e sull'utilizzo del personale, per alcuni aspetti anche illogico. Ecco l'intervento del segretario Provinciale"