"Dopo la notifica di un avvio di procedimento disciplinare un agente in servizio presso la Casa Circondariale di Como è stato rimosso dal suo incarico, senza provvedimento e, quindi, senza motivazione. La UIL rileva la strana questione e parla di scelte arbitrarie operate da qualcuno"

IL RISCONTRO DEL DIRETTORE