"Le esigenze operative del Nucleo Provinciale di Milano continuano a comportare implementazioni di unità di Polizia Penitenziaria femminile e le richieste verso la Casa Circondariale di Milano cominciano a determinare troppi disservizi al reparto. La UIL invita il Provveditorato Regionale ad aprire una riflessione su una possibile integrazione dell'organico. Ecco la nota di Di Marco, della segreteria regionale"