"Il Reparto Femminile della Casa di Reclusione di Vigevano è letteralmente in ginocchio e tutti gli strumenti adottati sembrano non funzionare o non volersi attuare. Per cui la UIL, con la nota allegata, solleva la delicatezza della questione e chiede interventi urgenti al Direttore"