"In questi giorni presso la Casa Circondariale di Busto Arsizio si è ulteriormente confermato l'eccesso di discrezionalità del Dirigente l'Istituto. Da un lato, vengono eluse le indicazioni del PRAP in materia di invio di personale per attività formative legate al GUSWEB, dall'altro, le carenze dell'ufficio servizi vengono sopperite senza utilizzare i criteri concordati nel Protocollo di Intesa Locale. Per la UIL è la solita storia. Ecco il doppio intervento dei dirigenti sindacali locali"